Posted by on apr 14, 2016 in | 0 comments

Un luogo dove leggere un libro e bere un caffè,

dove parlare di letteratura e incontrare persone…

Un posto neutro, laico, informale…

 

 Orari apertura

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato 10,00/12,00

 

La piccola Biblioteca Ammirata è stata inaugurata il 1 Aprile 2016 alla presenza, tra gli altri, di Sergio Blasi, consigliere Regione Puglia, Prof. Stefano Cristante, Università del Salento, Vincenzo Santoro, Anci – Istruzione e Cultura, operatori culturali ed editori.

Nata grazie al progetto Human Library, a cura di Nasca Teatri di Terra con il sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, e al contributo di case editrici e di privati che hanno fatto dono di numerosi volumi (Lupo editore, Manni editore, Argoeditore, Musicaos editore, Edizioni Esperidi, Free Home University, Angela Rita Ribezzi, Antonella Bonavoglia, Angela Ruggeri, Simona Cleopazzo, Luigi Negro, Ippolito Chiarello, Amelto Sozzo, Francesco Pasca, Elisabetta Liguori e gli amici del gruppo di lettura), la piccola biblioteca Ammirata, intende creare un reale luogo d’incontro e di confronto, tra cittadini, tra culture, tra persone.

L’Ammirato Culture House, con la biblioteca Ammirata,  intende creare un reale luogo d’incontro e di confronto interculturale grazie  ai libri e alla lettura, attività oggi riconosciuta dal Consiglio d’Europa come fondamentale strumento di promozione dei diritti umani.

La biblioteca Ammirata vuole essere un luogo familiare e domestico volto non solo alla lettura di libri, che non hanno alcuna etichetta di catalogazione né d’inventariazione sul dorso, né sono presenti registri per l’annotazione dei prestiti, ma anche al dialogo, alla socializzazione e alla più ampia partecipazione dei cittadini.

Grazie anche ad una serie d’interventi mirati, quali eventi e rassegne tematiche legate al mondo della cultura e dei libri, ma anche attività informali come momenti d’incontro e di convivialità incentrati su letture, dibattiti e liberi scambi di opinione, il progetto della piccola biblioteca ammirata aspira a promuovere  la condivisione di un nuovo modello di fare cultura nonché il rafforzamento dei rapporti interpersonali tra cittadini di diverse fasce di età, etnie, tradizioni, religione e culture.

Questo lo spot per la promozione della lettura realizzato da Alberto Chironi “Talvolta penso che..”